Home > Tornei veterani > 11° PICENO VETERANS CUP 2020



Torneo


Programma


Quote


Escursioni


Fotogallery


VISITE GUIDATE


Gli orari degli incontri permetteranno ai partecipanti di visitare le parti più belle della Riviera Picena.
Qui di seguito Vi elenchiamo alcuni itinerari:

San Benedetto del Tronto

E' molto famosa per le sue palme e la sua spiaggia di sabbia finissima e a basso fondale. L'elevato numero di palme da cui prende il nome "Riviera delle Palme", da l'impressione di trovarsi in una località esotica. Il suo meraviglioso lungomare di circa 4 chilometri e la lunga pista ciclabile invogliano ad interessanti passeggiate, dove si trovano ampie rotonde ognuna con diversa vegetazione a pochi passi dal mare. Splendido è anche il centro di San Benedetto del Tronto con il tipico mercatino per gli acquisti e una bellissima passeggiata con negozi di ogni genere. Per gli amanti dello sport ogni genere di struttura: campi da tennis. pattinaggio, piscine, atletica; e la possibilità di intraprendere corsi di vela o prenotare uscite in barca per la pesca sportiva del tonno rosso gigante. Da non perdere è il porto peschereccio, uno dei più importanti d’Italia, dove si può assistere allo sbarco dei pescherecci e alla vendita del pesce al mercato ittico. Ottimo il brodetto alla sambenedettese, la frittura di paranza, le alici marinate e tante altre ancora. Inoltre non potete assolutamente non fare la romantica passeggiata al molo sud tra scogli e il rumore delle onde che si infrangono sugli scogli. San Benedetto del Tronto ha molte strutture per l'ospitalità tra Hotel, alberghi, residence e appartamenti. Centro di villeggiatura estivo è conosciuto per le ampie e attrezzate spiagge sabbiose, caratterizzate da bassi fondali ideali per famiglie e bambini.

Ascoli Piceno

Situata nel sud delle Marche con circa 51.000 abitanti è capoluogo di provincia e sede vescovile. Dista 28 km dal mare Adriatico ed è circondato per tre lati da colline, quali la montagna dell'Ascensione, il colle San Marco e la montagna dei Fiori, e contornata da due aree naturali protette: il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga a sud ed il Parco Nazionale dei Monti Sibillini a nord-ovest. Ascoli Piceno è una delle città monumentali d'Italia: il suo centro storico è interamente costruito in travertino, ed ha come fulcro la rinascimentale piazza del Popolo dove si trovano alcuni degli edifici più importanti come il palazzo dei Capitani, lo storico Caffè Meletti e la chiesa di San Francesco. Altro fulcro urbano è piazza Arringo, la piazza più antica di Ascoli, dove si elevano il medioevale battistero di San Giovanni, la cattedrale di Sant'Emidio, che racchiude al suo interno la cripta dedicata al santo patrono. Vi sono inoltre il palazzo Vescovile e il Palazzo Comunale, sede anche della pinacoteca civica. Tra i monumenti sono da ricordare: il ponte Romano di Solestà, uno dei pochi in Italia, visitabili anche al suo interno, le rovine del teatro romano, le grotte dell'Annunziata, ciclopica costruzione del periodo romano, la Fortezza Pia ed il Forte Malatesta, il palazzetto Longobardo con la torre degli Ercolani, una delle poche torri superstiti tra le decine che compaiono nelle cronache medioevali, in ricordo delle quali Ascoli ha il soprannome di Città delle cento torri.Nelle vicinanze la rocca di Castel Trosino, antichissimo insediamento longobardo a strapiombo sul torrente Castellano, in cui alla fine del XIX secolo fu rinvenuta uno delle più ricche necropoli d'Italia. Ogni anno la prima domenica di agosto e la sera del secondo sabato di luglio, si tiene la solenne sfilata storica della Quintana cui partecipano oltre 1.500 figuranti in costume d’epoca per poi seguire con il torneo cavalleresco, basato su antichi statuti del XIV secolo. La città negli anni 90 è stata tappa fissa del Festivalbar. Nella cornice di piazza del Popolo nel 1995, causa lavori all'arena di Verona, la città di Ascoli ospitò le due serate finali. Piatti culinari famosi sono le Olive all'ascolana ed il Fritto all'ascolana che devono il loro nome alla città. Tutta la zona dell'ascolano è nota per la produzione di vino cotto, ottenuto dalla concentrazione del mosto mediante cottura. Sulla sommità dei colli e lungo i crinali, antichi borghi cinti da mura medievali offrono al visitatore centri storici ed architetture fruibili nel contesto originario.

Parco dei Monti Sibillini

I monti Sibillini sono uno dei paesaggi più belli che arricchiscono le Marche. Questa grande catena montuosa sovrasta Ascoli Piceno e vanta uno dei monti più alti della terra marchigiana, il Monte Vettore che raggiunge 2.476 metri di altezza. Il Lago di Pilato è uno specchio d'acqua situato sul Monte Vettore, ad una quota di 1.941 m s.l.m.. È conosciuto e spesso definito "il lago con gli occhiali" per la forma dei suoi invasi complementari e comunicanti nei periodi di maggiore presenza di acqua. Intorno al 1200 d.C. nasce la popolarità del Lago di Pilato che diventa meta di stregoni e negromanti. Si narra anche che Pilato, condannato a morte fu gettato nel lago le cui acque ribollirono fra vortici rosseggianti. In alcuni periodi dell'anno le sue acque si colorano infatti di riflessi rossastri dovuti in realtà alla presenza del Chirocephalus Marchesonii, un crostaceo branchiopode .